Privacy Policy

Il Muco cervicale è uno degli indicatori principali di fertilità: osservando la presenza o assenza del muco cervicale durante le fasi del ciclo ricaviamo indicazioni altrettanto interessanti per la nostra salute sessuale e riproduttiva: vediamo insieme come in questo nuovo articolo.

Se le mestruazioni sono un tabù, ancora di più lo è il muco cervicale dato che davvero poche di noi ne hanno mai sentito parlare, e magari anche tu sei una di queste.

Quando parliamo di ciclo mestruale ci riferiamo all’intero ciclo: ogni giorno della tua vita fertile, dal Menarca alla Menopausa, ti trovi su un punto di questo ciclo che ci piace rappresentare graficamente attraverso il Disco Lunare.

In questo articolo vedremo insieme:

Quando abbiamo le mestruazioni è chiaro a tutte,
ma chi di noi sa riconoscere distintamente che cosa succede nel resto dei giorni?

Nel corso di tutto il ciclo mestruale diversi fluidi escono dalla vagina: li possiamo percepire come sensazione interna di umidità, bagnato o scorrimento, a volte osservare sugli slip. 

Quando la produzione di muco non è equilibrata,  alcune di noi possono soffrire di secchezza vaginale o scarico eccessivo e sentire il bisogno di usare protezioni quali salvaslip, che in realtà peggiorano la situazione impedendo alla vulva di respirare.

Vediamo insieme un quadro fisiologico della produzione di liquidi da parte della nostra vagina.

Le secrezioni della tua vagina cambiano nel corso del ciclo mestruale e nel corso del tuo ciclo di vita come donna. Tutto cambia in te nel corso di ogni ciclo mestruale e riconoscere i tuoi cambiamenti ciclici ti permette di assecondarli, supportarli e supportarti. 

Vediamo allora come accompagnare ciclicamente la tua salute intima, occupandocene naturalmente. 

Cos’è il muco cervicale?

La tua vagina è a giorni più umida, altri più asciutta, a volte presenta proprio del muco – si tipo quello che ti esce dal naso quando hai il raffreddore! 

Il Muco cervicale è un idrogel composto da muco, acqua, enzimi, proteine, sodio e potassio e latri componenti biochimici. E’ il responsabile della sopravvivenza spermatica nel corpo femminile: senza il Muco Cervicale adatto, lo sperma non sopravvive in vagina, non passa la cervice e non ha nessuna possibilità di attraversare l’utero e raggiungere l’ovulo nelle tube per la fecondazione.

Il Muco Cervicale è una secrezione della Cervice: un altro nome piuttosto sconosciuto. 

La Cervice, è la porta del tuo mondo interiore: viene definita valvola biologica perché chiude e apre il passaggio tra la vagina e l’utero decidendo cosa entra e cosa resta fuori.

Per la sua forma viene chiamata anche collo dell’utero e se potessimo guardarci attraverso potremmo ammirare il canale endo-cervicale composto da pieghe e grinze chiamate Cripte Cervicali. Queste piccole grotte sono super sensibili ai cambiamenti ormonali del ciclo mestruale e rispondono producendo muco più o meno fertile stimolate dall’estrogeno in periodo ovulatorio e dal progesterone dopo l’ovulazione. 

Cosa esce dalla vagina? No, non è la pipì!

L’urina esce dall’uretra: un piccolo buchino situato tra l’ingresso della tua vagina e la tua clitoride che è collegato alla tua vescica. Dietro la vescica appoggiata su di essa c’è il tuo utero, collegato attraverso la vagina alla vulva. Il funzionamento di utero, vescica e retto sono strettamente collegati data la posizione di prossimità: la buona salute di un organo e il suo buon funzionamento influisce sugli altri.

Pressoché invisibili, nel vestibolo vulvare (l’area compresa tra le labbra interne) troviamo anche due serie di ghiandole, chiamate di Bartolini e di Skene, che producono i fluidi vaginali dovuti all’ eccitamento sessuale. 

L’umidità della tua vagina dipende da: 

– dalla naturale umidità delle cellule delle mucose vaginali. Proprio come quelle di bocca, naso, occhi le mucose della tua vagina sono umide e si auto puliscono: rinnovandosi, disgregandosi e riproducendosi. Lo fanno da sole. 

– i fluidi dovuti all’ eccitazione sessuale prodotti dalle ghiandole che abbiamo visto sopra e dalle pareti vaginali che gonfiandosi di sangue durante l’eccitamento sessuale (proprio come il pene) “trasudano” fluido dalle pareti rendendo la vagina bagnata e scivolosa.

-Muco cervicale di diversi tipi: 5 per la precisone. Non andrò così nel dettaglio nella spiegazione in questa sede, ma è importante che tu venga a conoscenza dei tuoi Fluidi Bianchi non solo per la tua salute e fertilità, ma anche per continuare a meravigliarti del tuo corpo meraviglioso e scoprirne il funzionamento!

Le fasi del muco cervicale

Il muco cervicale cambia durante le fasi del ciclo mestruale: esistono diversi tipi di muco, 5 per la precisione , che analizzeremo più avanti. 

In base alla mescolanza dei tipi, Il Muco si divide a sua volta in alta e bassa qualità in risposta alla proporzione tra estrogeni e progesterone: lo osserverai diventare da denso e bianco a trasparente, elastico e/o acquoso, a di nuovo denso e appiccicoso fino a scomparire. Per semplificare ulteriormente, possiamo dire che siamo fertili nei giorni di muco e non fertili nei giorni asciutti, ma dato che nessuna di noi conosce questa parte di sé occorre allenare l’osservazione per riconoscere i cambiamenti. 

Per aiutarti a capire, ti faccio un esempio di cambiamento del muco nel MIO ciclo mestruale: ricordandoti che ognuna di noi è diversa e conoscere il tuo ritmo dovrai dedicarti alla pratica di consapevolezza mestruale, osservando i segni e sintomi di fertilità (muco cervicale, temperatura basale, posizione della cervice).

Ecco come si muovono le mie acque interiori:

  • Luna Rossa o sangue mestruale: dal giorno 1 al giorno 3;
  • Umidità crescente con comparsa del muco: al giorno 6/7;
  • Picco del Muco al giorno 11, rialzo termico al giorno 13-ovulazione;
  • Asciutto: dal giorno 14 al giorno 24;
  • Breve ricomparsa di muco premestruale al giorno 25 e poi sangue: si ricomincia!

Utilizzando i METODI DI GESTIONE NATURALE DELLA FERTILITA’ ho individuato la mia finestra fertile dal giorno 6 al 13: per sicurezza eviterò rapporti completi dal 5 al 14, il resto del tempo per me che mi osservo da tanti anni, e tengo sotto osservazione ogni ciclo per evitare sorprese, ho più di 40 anni e un ciclo regolare, non c’è possibilità di concepimento.

I Metodi Naturali per la regolazione della fertilità (www.confederazionemetodinaturali.it)  consentono ad ogni donna di ascoltare il linguaggio del corpo e individuare il periodo potenzialmente fertile e i tempi non fertili attraverso l’osservazione quotidiana di alcuni segni e sintomi di fertilità correlati all’andamento ormonale di ciascun ciclo mestruale.

I metodi Naturali Moderni sono:

Il metodo Billings, il Metodo Sintotermico CAMeN e il Metodo Sintotermico Roetzer che è quello che seguo io, di cui ti parlerò oiù approfonditamente nel prossimo blog post:tutte le donne possono diventarne capaci, anche tu!

Muco cervicale in ovulazione

La combinazione di produzione di Muco Cervicale e apertura della Cervice rende possibile la fecondazione in periodo ovulatorio: chiamiamo questo tempo la “ Finestra Fertile” che si estende dalla comparsa del Muco cervicale con l’aumento degli estrogeni che porta all’ovulazione, fino a 24 ore dopo l’ovulazione stessa.

Il Muco Cervicale rende il PH vaginale-solitamente piuttosto acido come protezione dai batteri-più alcalino e adatto alla sopravvivenza spermatica, nutre lo sperma mantenendolo vivo fino all’ovulazione, seleziona gli spermatozoi eliminando quelli difettosi e abilitando gli altri all’incontro con l’ovocita che produci tu. 

Dopo l’ovulazione il crollo degli estrogeni e l’aumento del progesterone asciuga il Muco cervicale, la cervice si chiude e così la finestra fertile: dopo l’ovulazione non è più possibile il concepimento, fino al ciclo successivo.

Quindi se alcuni giorni ti senti molto bagnata, probabilmente eccitata, senti la sensazione di “qualcosa che scende” e non hai le mestruazioni, trovi muco sulle tue mutande non c’è da preoccuparsi, anzi. Puoi celebrare la fertilità in te onorando i tuoi fluidi bianchi ovulatori, in parallelo a quelli rossi mestruali!

Questo è il più importante segno di fertilità che il tuo corpo può mostrarti, ed è anche un segnale di salute mestruale. Significa che i tuoi livelli di estrogeni e progesterone sono buoni, e probabilmente che stai bene idratata dormi abbastanza e mangi in modo appropriato.

Quando il bagnato che sento non è fisiologico?

Se la sensazione di bagnato o le perdite persistono per molti giorni o addirittura quasi tutto il ciclo, se le secrezioni non si asciugano dopo l’ovulazione ma sono continue, e magari bianche, gialle o verdastre, e a volte-ma non sempre-hanno un cattivo odore tipo da lievito o da pesce…allora potrebbero segnalarti un’infezione in corso. 

Osservarsi è il primo passo per la prevenzione e la cura di sé!

Secrezioni vaginali eccessive e/o continue possono indicare un’infezione in corso o una proliferazione eccessiva di batteri o lieviti che può causare irritazione, prurito, o in generale fastidio. In questo caso l’osservazione ti sarà utile per accompagnarti al più presto dalla tua ginecologa di fiducia (se non ce l’hai, chiedi a me!).

Un’altra causa di perdite non fisiologiche è la produzione anormale di cellule cervicali o Displasia cervicale: in questo caso le tue perdite saranno acquose e abbondanti, non scivolose, e costanti per tutta la durata del ciclo mestruale.

Conosci te stessa! Alla Tenda Rossa impariamo ad ad osservarci e a osservare il Muco

Una delle parti più divertenti e appassionanti del mio lavoro è supportare le donne a scoprirsi, guardarsi e toccarsi per conoscersi e nominare questi processi fisiologici, sani e vitali!

Ciò significa che ricevo regolarmente foto e video di muco tra le dita per mostrarne la filantezza, la trasparenza, la quantità, e insieme troviamo le parole per definirlo, renderlo riconoscibile, tracciarlo. 

Quante pratiche dell’Essere Donna ti aspettano per ridurre la distanza da te stessa e ritrovare intimità e intesa con il tuo stesso corpo?

L’osservazione di te stessa, dei tuoi fluidi e del tuo fisiologico Essere Donna rappresentano la prima forma di salute e prevenzione, oltre che di buona cura di te stessa. 

L’osservazione inoltre  ti sarà utile per accompagnarti al più presto dalla tua ginecologa di fiducia. 

Noi Donne delle Tende Rosse ti invitiamo invece a conoscere, osservare, annusare a assaggiare ogni parte di te e del tuo corpo, perfetto nella sua unicità, per rimanere in contatto con te stessa e accogliere i tuoi bisogni attraverso i suoi segnali. Ti invitiamo a viaggiare con noi alla scoperta della mestrualità e della fertilità, poiché esse ti guidano innanzitutto a mettere al mondo te stessa e la Vita che vuoi. 

Il Tabù Mestruale

E’ doveroso per tutte noi riflettere seriamente sulle conseguenze che hanno i tabù culturali sul corpo femminile- non toccarsi, non guardarsi, affidarsi ai dottori dando via ogni responsabilità sul proprio corpo e sulla propria salute- e impegnarsi ciascuna per sé a riprendere la conoscenza diretta e di conseguenza il potere sul proprio corpo.

La Mestrualità, la fertilità, la maternità sono processi potenti ed esclusivamente femminili: rappresentano il grande mistero della Ciclicità della Vita e della Morte e sono custoditi nel corpo di ogni Donna e a noi è stata donata la capacità di conoscere e regolare queste funzioni divine. 

Le religioni, il Patriarcato e la Medicina insieme hanno nei millenni collaborato per controllare questo potere femminile nell’unico modo possibile e decisamente efficace: rendere la donna vergognosa del suo stesso corpo e dei suoi processi, allontanandoci da noi stesse e le une dalle altre attraversi il tabù. Rendendo le mestruazioni disgustose e pericolose per i cambiamenti che generano, il parto pericoloso e bisognoso di intervento, la Menopausa un decadimento e una fine.

Se sei alla ricerca di te stessa e del tuo posto nel mondo è dal tuo corpo che devi ripartire, e alla Tenda Rossa puoi trovare gli strumenti per intraprendere questo viaggio, in buona compagnia!

Nel mio Studio a Pescantina ti accolgo per accompagnarti in un percorso personalizzato di Salute e Consapevolezza Mestruale, visita la pagina dedicata alle Consulenze o Prenota qui